GRANCHIO


GRANCHIO

APPORTO CALORICO: 81 cal. (per 100gr)

I granchi appartengono al Subphilum dei Crostacei, all’ordine dei Decapoda, al sottordine dei Pleocyemata e all’infraordine dei Brachyura. I granchi sono animali anfibi poiché, sigillando le branchie, oltre che nell’acqua sopravvivono anche all’aria aperta (peculiarità specifica dei Brachiuri). I granchi sono mediamente onnivori e si cibano di alghe fresche, piccoli echinodermi, attinie e detriti organici di ogni genere; hanno abitudini saprofaghe.
Non tutti i granchi sono commestibili, i più prelibati sono il Granciporro (Cancer Pagurus) e la Granseola (Maja Squinado). Entrambi sono prevalentemente notturni, in età adulta il primo raggiunge dimensioni che sfiorano i 30cm di diametro, mentre il secondo può arrivare addirittura ai 2kg di peso. La polpa di granchio è un alimento che si ricava dalle parti più bianche del granchio; è una carne molto fresca e leggera, utilizzata soprattutto per ricette esotiche. Da un punto di vista nutrizionale la polpa di granchio presenta un basso apporto energetico, notevole apporto proteico ad alto valore biologico, un modesto apporto lipidico (probabilmente caratterizzato da una buona concentrazione di acidi grassi polinsaturi), tracce di carboidrati semplici, medio o alto contenuto in colesterolo, ottimo apporto di vitamine idrosolubili (del gruppo B, soprattutto Tiamina, Riboflavina e Niacina), apporto soddisfacente di Ferro e Potassio.

C'è 1 comment

Add yours